.
Annunci online

PDN
Pratiche Del Nulla Café
 
 
4 luglio 2007
6° Tappa: Villa Comunale, Piedigrotta, Fuorigrotta.


 




Inamovibile il pugno. Lucido, squadrato, senza sosta. Un’ammirazione di glicini: noi eravamo i glicini, il mambo, una canzone. Noi eravamo siringhe, prati, albe, corolle. Il soprattutto di ogni indecisione, l’infinita Partenope, distesa e mugolante, un asse tra lo sguardo e la menzogna, tra l’esistenza e il battito. Ed eravamo il sistro della sete. Mio padre strinse il braccio: ottobre andava.

La sesta tappa dice la stanchezza e il rifugio, la necessità di una visione sfalsata. L’obbligo alla Comunità. La sesta tappa prevede tre passi lenti fuori da questo delirio, fuori da ogni canzone sterile e duratura. La sesta preannuncia la settima, che è anche l’ultima, e la strada ci dirà il volto di ogni pellegrino, chi ha perseverato nel sogno. Chi ha digiunato e visto l’intenzione. Chi ha inventato un sussurro per tuffarsi e s’è tuffato e ha perso l’immanenza.




permalink | inviato da giorgiodasebenico il 4/7/2007 alle 23:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
sfoglia
giugno        agosto
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
Feed
blog letto 1 volte